Le ricette di ciclofrenia.it™: Tortino di cioccolato “parterre” con cuore fondente

Pic (e ampi stralci della ricetta originale): giallozafferano.it.

Il tortino di cioccolato parterre con cuore fondente è un delizioso dolce di origine francese la cui preparazione è lunga e laboriosa, ma che darà enorme soddisfazione ai palati di tutti i golosi.

TEMPO DI PREPARAZIONE.
Circa 3 mesi.

INGREDIENTI PER 4 TORTINI.

  • 150 gr di cioccolato fondente;
  • 1 inspiegata immedesimazione in Andrea Scanzi;
  • 1 persona che giustamente vi menerà;
  • 2 uova + 1 tuorlo;
  • 500 gr di caviale Almas;
  • 1 maledizione nei confronti dell’autore della ricetta;
  • 10 gr di cacao amaro in polvere;
  • 1 improvvisa e immotivata caduta di stile;
  • 1 dignità;
  • 80 gr di burro;
  • 90 gr di zucchero a velo;
  • 1 corso intensivo di francese;
  • 20 gr di farina;
  • 1 bustina di vanillina;
  • 1 bustina di cocaina;
  • 1 bestemmia.

PREPARAZIONE.

  • Sciogliete il cioccolato fondente tagliato grossolanamente in un pentolino a bagnomaria, poi aggiungete il burro tagliato a pezzetti e amalgamate bene il tutto. Nel frattempo ponete in una capiente ciotola le uova, la vanillina e lo zucchero e sbattetele fino a ottenere un composto chiaro, gonfio e denso;
  • Immedesimatevi inspiegabilmente in Andrea Scanzi e scrivete un pezzo inutile e autoreferenziale per il Fatto Quotidiano in cui sostenete che il tortino verrà benissimo perché fatto a vostra immagine e somiglianza, e voi siete bellissimi, capite tutto di tutto e scrivete in modo brillante e provocatorio. A quel punto arriverà una persona che giustamente vi menerà, realizzando un sogno comune a buona parte degli Italiani;
  • Togliete dal fuoco il composto di cioccolato e burro e – sempre sbattendo – incorporatelo al composto di uova, infine unite la farina e il cacao setacciati;
  • Dando una scorsa ai punti successivi della ricetta realizzate che per fare il tortino di cioccolato parterre con cuore fondente non è assolutamente necessario il caviale Almas. Dato che costa circa ventimila euro al chilo, maledite l’autore della ricetta;
  • Imburrate e ricoprite di cacao amaro in polvere gli stampini in alluminio, poi riempiteli per tre quarti e infornateli nel forno già caldo a 180°;
  • Fatevi colpire dall’improvvisa e immotivata caduta di stile, sniffate la cocaina e infilatevi un mattarello in culo, infine uscite di casa e fate un giro del quartiere vomitandovi addosso e gridando a tutta forza “VIVA LA MERDA!!!”;
  • Recuperate la dignità e tornate in cucina. Osservando il tortino che cuoce in forno, notate che non avete idea di cosa voglia dire parterre. Per rimediare iscrivetevi al corso intensivo di francese e studiate per tre mesi, avendo cura di abbassare la temperatura del forno in modo che il tortino non si bruci durante i vostri studi;
  • Acquisito un livello basico di francese, alzate il forno a 180° e fate cuocere il tortino per altri due o tre minuti;
  • Attenzione perché questo è un passaggio fondamentale per la ricetta: aprite il forno e prendete lo stampino con le mani senza l’ausilio di presine. Essendo il tortino ancora caldissimo, ustionatevi le mani e con uno scatto inconsulto lasciatelo cadere a terra, rovesciandone più della metà sul pavimento. Per lenire il dolore usate la bestemmia;
  • Avete appena realizzato un tortino di cioccolato parterre con cuore fondente! Ispirandovi al piccolo Giulio de Il bambino e il poliziotto, potete mangiare anche un po’ del dolce caduto per terra, “se lo prendete sopra sopra.”

Buon appetito!

Altri articoli nella stessa categoria: #lericettediciclofrenia.it™.

Share this...
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on RedditEmail this to someone

Commenta

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *