Il pallottoliere del bene

Da quando stiamo insieme non mangio più scatolette. Negli ultimi due anni ne avrò aperte sì e no due, prima era una cosa quotidiana. Mi lavo i denti tutte le sere. Gioco meno alla Playstation, non mi addormento più sul divano, non fumo più in casa. Fumo meno sigarette, comunque troppe ma meno, e soprattutto non mi faccio più le canne. Passo meno tempo a leggere stupidaggini sul computer, bevo meno caffè, di certo più birra. Non lascio più i vestiti ammassati a terra fino al punto di non ritorno, non mangio più i Ringo a letto. Cucino meglio. Leggo molto di più, sono meno autoreferenziale, meno testardo, meno arrogante, meno sicuro di me, probabilmente ancora troppo. Ho imparato a capire per quali persone vale la pena lottare, arrabbiarsi, litigare e fare pace. Ho capito quant’è bello imparare dagli altri e restare a bocca aperta di fronte alle sconfinate possibilità della mente umana. Mi prendo meno sbronze, me le prendo spesso con te, faccio più cose di quelle che facevo prima – lavorare, uscire, spaccarmi e scrivere – e sono infinitamente meno instabile e disordinato; sono più sicuro dell’idea che ho su come vivere questa cazzo di vita. Ho perfino imparato un po’ a stirare. Ho passato una vita a cercare di pensare alle cose semplici, ora ci riesco, anche se scivolo ogni tanto. Ci sono innumerevoli palline che potrei far scivolare su questo dolcissimo pallottoliere del bene, ma l’unica cosa che conta e che ti rende il cerchio più rotondo che Giotto abbia mai disegnato è che ogni sera torno a casa e infilo le chiavi nella porta sperando che tu ci sia, anche se ho già visto le serrande abbassate sul balcone. Ogni sera mi addormento stringendoti a me e ogni mattina la prima cosa che cerco è il tuo corpo, ti abbraccio e ti bacio nel torpore mattutino, ti vedo schiudere gli occhi come un pulcino che vede il mondo per la prima volta e mi sento un uomo migliore.

Share this...
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on RedditEmail this to someone

Commenta

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *