il complotto delle tartarughe.

Diamo il benvenuto a Cloe. Di tanto in tanto scriverà anche lei su ciclofrenia.it™ e questo è il suo primo post. Buona lettura.

Mr. Tambourine.

di cloe

le tartarughe stanno cercando di dirci qualcosa. meglio, qualcuno sta cercando di dirci qualcosa sulle tartarughe. non è facile da capire perché il tema scotta e probabilmente se qualcuno rivelasse come stanno le cose lo farebbero secco subito, ma ci stanno mandando dei segnali. qualche tempo fa ho visto un documentario sulla guerra, c’era il videomessaggio di un soldato sequestrato, diceva che tutto andava bene e i rapitori erano gentili con lui e intanto con il battito delle ciglia comunicava ‘tortura’ in codice morse. credo che il tizio della tartaruga stia facendo più o meno la stessa cosa.
da sempre le tartarughe sono rappresentate come animali potenti e minacciosi, e nessuno sospetta niente perché sono carine. ma gli esempi sono tanti: achille e la tartaruga, le tartarughe ninja, gli addominali scolpiti li chiamano tartaruga, e il simbolo di casapound è la tartaruga. credo sia tutto un disegno, anche che sono considerate quasi specie protetta, a me non sembrano in via di estinzione, marzia ne ha due.
quando penso al complotto delle tartarughe spesso fumo una sigaretta. finisce che mi siedo in giardino e ne fumo anche due o tre, e intanto cerco di unire i punti. sono riuscita a collegare achille con le tartarughe ninja – non so se volete che stia qui a spiegarvi – ed entrambi con gli addominali, quindi direi che sono a buon punto, ma ancora niente su casapound. mi sono documentata bene e non credo che achille fosse neofascista, né le tartarughe ninja (splinter, forse (no, splinter è socialdemocratico)).
una volta che stavo pensando a questa cosa claudio mi ha contattata e mi ha detto:
– vuoi scrivere qualcosa per me?
– io devo scrivere qualcosa per te.
– davvero?
– sì. ho una cosa importante da dire sulle tartarughe.
ho ripreso in mano il suo romanzo. ho controllato, non appare neanche una volta la parola ‘tartaruga’, quindi ho pensato che era ok. voglio dire, se uno a cui piace scrivere riesce a pubblicare un romanzo però al contempo è anche parte del complotto delle tartarughe, credo che un riferimento anche minimo ce lo metterebbe.
ho fumato un’altra sigaretta. la sera sono uscita con marzia. ha ancora tutte e due le tartarughe.

photo/alfred gescheidt

Post correlati secondo criteri di dubbia valenza scientifica

Commenta

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *