Il fumo uccide.

Pic: bearscanbemean.

Tempo fa leggevo un post di Smeriglia sulla questione delle campagne antifumo e mi è caduto l’occhio sul mio pacchetto di Old Holborn giallo che recava il seguente avviso.

Ora, che il cancro ai polmoni sia sovente mortale è assodato ed è quindi pleonastico specificarlo (con buona pace dei fan di Breaking Bad), ma quella visione mi ha spinto a interrogarmi su come possa svolgersi un ipotetico dialogo tra i responsabili delle campagne antifumo per decidere le prossime strategie.

“Qua c’è da inventarsi qualcosa di meglio, Frank. I nostri avvisi non terrorizzano a sufficienza i tabagisti. Abbiamo bisogno di segnali più forti.”
Il fumo provoca cancro mortale ai polmoni non è già abbastanza terrificante, dici?”
“No, ci serve qualcosa di più.”

“Non basta.”
“D’accordo, che ne dici di questo?”

“Mi sembra ancora troppo regionale.”
“Un’ultima sul genere.”

“Ora stiamo esagerando.”

“Non saprei. Potremmo essere costretti a rimpicciolire troppo il font.”

“Allora questo?”

“Funziona, non c’è dubbio, ma dovremmo attenerci a qualcosa di verosimile.”

“Credo che non raccoglieremmo il favore degli elettori dell’opposizione.”

“Ho paura che per alcune persone questo non rappresenti un deterrente.”

“Mi sfugge il senso dell’avviso.”
“Ma è terrificante, no?”
“Non c’è dubbio.”

“Proviamo allora con le immagini. Le immagini funzionano, tipo quella dei polmoni incancreniti o quella del tizio malato terminale.”
“Che suggerisci?”
“Qualcosa del genere.”

“Convincente. Siamo sulla buona strada. Ma non basta.”
“Allora una cosa così.”

“Nah, ancora, non incontreremmo il consenso di circa la metà degli Italiani.”
“Che ne dici di questa?”

“Efficace, ma non credo sarebbe supportata da una solida base scientifica.”
“Ok, allora questa.”

“Porca puttana Frank, ho detto qualcosa di terrificante, ma questa è una cazzo di strategia della tensione.”
“Uff. Non mi vengono in mente altre immagini.”
“No, infatti le immagini non funzionano, ho cambiato idea. Torniamo alle scritte.”

“No.”

“No.”

“Ci stiamo avvicinando.”

“No, aspetta, ho l’idea definitiva.”
“Spara.”

“Geniale.”
“Tautologico.”
“Che cazzo je voi di’?”
“È perfetto. È semplicemente perfetto.”

Grazie a Meningite™ per il fotomontaggio.

Post correlati secondo criteri di dubbia valenza scientifica

Commenta

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *