Simple English.

Sì, vabbè, Wikipedia è un’invenzione straordinaria, lo sanno tutti.
Creare un’enciclopedia online, accessibile gratuitamente a tutti, è bello quasi quanto vandalizzare la voce su Mauro Zárate scrivendoci che come sistema operativo usa Windows Millennium.
Sotto la sezione Palmarés.

Ma c’è una cosa che non capisco, di Wikipedia dico. Ma anche degli ingoi ai trans sieropositivi, in realtà.
È la versione in Simple English.
Voglio dire, Wikipedia esiste in centinaia di lingue: Esperanto, Sardo, Maltese, eccetera. E poi c’è il Simple English.
Una versione in Inglese essenziale per chi non ha sufficiente padronanza della lingua.

Però, insomma, Wikipedia resta un’enciclopedia, dunque dovrebbe rimanere qualche cazzo di elemento contenutistico, o no?
Va bene il Simple English, ma la lingua è la forma in cui esprimi i concetti. La semplicità non si applica mica ai concetti stessi.
E invece no.
E invece, prendiamo uno dei personaggi più rilevanti dal punto di vista sociale, politico, economico e storico che la società contemporanea abbia mai conosciuto: FRANCESCO TOTTI.
Ora, non so da voi, ma qui a Roma scalfire la reputazione di Francesco Totti equivale più o meno a entrare in BNL a volto coperto armati di un fucile a canne mozze con in ostaggio una pargoletta di sei anni, costringere una sportellista precaria ad accedere il computer che contiene gli archivi dei conti dei clienti più benestanti e poi installarci Windows Millennium.

Però, quando visiti la versione in Simple English della voce Wikipedia su Francesco Totti, questo è quello che ti si para davanti.

Ah, ma davvero?
No, perché: grazie, non lo sapevo, o non ne ero sicuro.

Ma poveracci, ‘sti profani dell’Inglese. ‘Sti pezzenti che sono costretti a leggere Wikipedia in una versione ridotta all’osso di un idioma che non capiscono.
“Ehi Ugralia, che ne pensi di Barack Obama?”.
“Barack Obama è il quarantaquattresimo e attuale presidente degli Stati Uniti”.
“Sì, vabbè, ma dico: per esempio, nella riforma sulla sanità?”.
“La salute è uno stato di benessere fisico, mentale e sociale”.
“Ok. Chiaro. Ma per esempio, del fatto che è nero? Che ne pensi?”.
“Il nero, alla luce, è l’assenza di ogni colore. Ciononostante, nella pittura, è la combinazione di tutti i colori”.

Simple English. Simple average. Simple Minds.
Andate a fanculo. Semplicemente, eh.

Post correlati secondo criteri di dubbia valenza scientifica

Commenta

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *