Parli Inglese?

La lingua Inglese ha un potere veramente unico e inconfondibile.
Però, attenzione: non parlo di banalissimi vantaggi di comunicazione interculturale, o di quanto sia importante conoscerlo oggi, eh perché oggi senza l’Inglese non sia va da nessuna parte, eh perché pensavo di farmi duetré mesi a Londra per imparare l’Inglese, eh perché tra qualche anno si parlerà solo Inglese, eh perché oramai è tutto Cinese, eh perché i Marocchini ai semafori guadagnano mezzo milione al giorno, e Sean Connery è molto, ma molto più bello adesso che da giòvane.

Io parlo di una cosa molto più terra-terra.
Ed è il fatto che l’Inglese è uno dei pochi argomenti di discussione che portano le persone a rispondere a una domanda semplicissima con una frase che non c’entra assolutamente niente.
Mi spiego.

“Parli Inglese?”
“Lo capisco.”
“…ehm, occhèi, ma non ti ho chiesto questo. Ti ho chiesto: parli Inglese?”
“Guarda, a capire capisco tutto, parlare…”
“Senti, stronzo, mi sa che tu neanche l’Italiano, parli bene.”
“Come dici, scusa?”
“Listen, motherfucker, I guess you don’t even speak a good Italian.”
“Ma che cazzo dici?”
“Non avevi detto di capire tutto?”

Perché se ci pensate bene, è un po’ come dire.

“Sai cucinare la pasta al pesto?”
“Spesso raccolgo pigne.”

“Hai la patente?”
“Ho un buon paio di scarpe.”

“Scopi molto?”
“Mando una cifra di sms alle squinzie che mi piacciono.”

“Mi puoi prestare diecimila Lire?”
“Ho letto la biografia di Alessandro Volta.”

Post correlati secondo criteri di dubbia valenza scientifica

Commenta

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *