Facebook è gnocca-friendly!

Io, nella carriera su Feisbuc mi sono sempre vantato di una cosa: non aver mai messo nessuno su “hide”.

Per chi non lo sapesse, hide è una funzione utilissima che ti permette di non ricevere più news feed (aggiornamenti) indesiderati dagli amici più beoti, tipo quelli che:

A) Postano due miliardi di note tutte uguali tra loro.
Note, queste, recitanti più o meno dammi ancora tanti bacini, oppure te ne sei andato da cinque minuti e già mi manchi, o ancora più vomitevolmente chi mi ama davvero mi accetta per ciò che sono, e vaffanculo, ti accetterei anche io, ma non nel senso che intendi tu.
Ci tengo poi a far notare che i coglioni che scrivono queste note, spesso sotto nickname tipo Luna Impertinente, Lady Passion o L’odore del mare, hanno generalmente tra i diciassettemila e i trentamila coglioni fan almeno, mentre io, che sono un povero stronzo che cerca di scrivere cose almeno apparentemente serie, ne ho appena tredici (dopo aver letto ciò, se siete persone serie, diventate immediatamente fan di Ciclofrenia su Feisbuc cliccando qui).

B) Postano quattrocentocinquanta volte lo stesso evento, video, canzone o link per farsi pubblicità.
Cioè quelli come me.

C) Giocano ai videogame beoti di Feisbuc.
Farmville, Fuckville, Suckville, Mafia Wars, Mafia Assholes, Mafia Orgy, Facebook Faggots, eccètera eccètera eccètera.

D) Postano le cazzate di Fabio Volo
E qui, insomma, non c’è neanche bisogno di commentare.

Insomma, di categorie ne esistono a valanghe e potete trovarne altri esempi qui, ma la sostanza è che grazie all’hide, qualsiasi feed proveniente da queste persone non vi apparirà più. Un sollievo, direte. Un sollievo che io, appunto, ho deciso di non provare essendo io stesso un gran rompicazzo (vedasi punto B).

Ma un giorno mi chiedevo:

Perché non mi giungono mai i feed di alcuni miei contatti, pur non avendoli messi su hide?

Mi sembrava strano, perché andando sul loro profilo vedevo che aggiornavano il loro status, postavano video, insomma avevano un’attività Feisbucchiana regolare come le sbroccate di Vittorio Sgarbi.

A tutto ciò mi rispose un amico:

Ma è semplice! Tu hai quasi mille contatti, se Feisbuc ti facesse vedere gli aggiornamenti di tutti diventeresti in breve tempo un cane idrofobo. Quindi seleziona quelli dei profili che visiti e con cui interagisci più spesso!

Il che, tradotto in lingua maschia, vuol dire una cosa sola: FACEBOOK È GNOCCA-FRIENDLY!

Gnocca-friendly, cioè sensibile alla gnocca! Dal momento che i profili che visito più spesso sono quelli delle grandi gnocche, Facebook vede, capisce, compatisce e mi manda via feed tutte le loro attività, anche quelle più insignificanti, del tipo:

Sigismonda si è appena tolta una caccola delle dimensioni di 0,1 centimetri!

Maria Adelaide ha appena cambiato assorbente interno!

Tiziana parteciperà alla gara di applicazione dell’ombretto del tredicesimo municipio!

Zoe ha appena pronunciato la parola cioè per la ventisettesima volta oggi!

Se potesse, Feisbuc mi farebbe uscire i news feed delle gnocche molto più grandi degli altri feed, magari colorati in giallo fosforescente con i coriandoli animati di Word intorno, e con una bella didascalia cosa aspetti a scopartela, coglione?!

A volte è necessario Feisbuc per capire che si è completamente pazzi, arrapati, pericolosi per la democrazia.

Post correlati secondo criteri di dubbia valenza scientifica

Commenta

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *