Elogio alla potenza

Mi capita difficilmente di arrivare alle risposte
ho sempre avuto voti bassi nelle materie scientifiche
però mi domandavo quale fosse il vero meccanismo
della moltiplicazione o dell’elevamento a potenza

Bluvertigo, Niente x scontato

Ecco, appunto, la potenza, dicevamo.

La potenza è l’operazione più coatta del mondo, ne parlavo una volta con Il Pazzo.
Me lo immagino, io, il tizio che ha inventato la potenza.
Un boro con maglietta della Pickwick, smanicato con lo scudetto dell’Italia, pantaloni bianchi, Zone ai piedi, doppio taglio e cappelletto appena appoggiato.
Decappottabile modificata e 190 all’ora sul Raccordo ubriaco alle 4 del mattino, beninteso.

Perché, una volta capito che razza di operazione matematica aveva tirato fuori, il tizio in questione dev’essersi detto Mortacci mia quanto spacco!
E infatti, guarda un po’?, la sua invenzione l’ha chiamata potenza.
Poteva scegliere un nome qualsiasi, che ne so, forza, cazzutaggine, Berlusconi, Lexington Steele, Peter North, Monster Cock, e invece no.
Potenza.
Guardate, se ve lo scrivo così, quanto suona bene.
POTENZA!

Ci hanno pure chiamato una città, con questo nome.
E secondo me l’hanno fatto riferendosi all’operazione, mica al nome comune.
Perché la potenza è veramente l’operazione più burina del mondo.
La potenza piscia in testa a tutte le altre operazioni.
Dentro ha tutto: addizione, moltiplicazione, divisione, radice quadrata ecceteraeccetera.
Tutto in due fottutissimi numeri.
Uno, per giunta, piccolo piccolo.
Oddio, forse non c’è la sottrazione (ma potrei sbagliarmi), ma chi se la incula la sottrazione!
La sottrazione è un’operazione sfigatissima, esprimibile semplicemente con un’addizione. Dunque, un’operazione inutile.

Secondo me, il tizio che ha inventato la sottrazione l’ha fatto solo perché aveva rosicato nei confronti di quello che ha inventato l’addizione.
E allora, tiè, sposto un paio di numeri, giochicchio qua e là, ed ecco la nuova operazione.
Un po’ come il nuovo partito di Berlusconi, o quello di Veltroni: niente di nuovo.
La sottrazione è una gran presa per il culo.

La potenza, invece sì che è un imponente bacino di voti.

Post correlati secondo criteri di dubbia valenza scientifica

Commenta

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *