Ode a Sebastiano Siviglia

Sebastiano Siviglia è L’Infimo.
Sebastiano Siviglia ha militato nella Roma nel 2001/2002 (l’anno dopo lo Scudetto, una delle più forti degli ultimi anni) dopo essersi affermato nell’Atalanta.
Un buon difensore, per carità. Sembrava un discreto acquisto, Sebastiano Siviglia.
Ma la Roma in retroguardia aveva già Panucci, Samuel, Zebina, Cufré, Aldair, e in più giocava con la difesa a tre.
Quindi, comprensibilmente poco spazio per Sebastiano Siviglia.

Allora è iniziato il suo declino.
Una manciata di presenze al’Atalanta la stagione successiva, ceduto in gennaio al Parma.
Poi, una buona stagione nel Lecce.
Ed è allora che succede il fattaccio: lo compra la Lazio.

Da quel giorno, per me Sebastiano Siviglia è diventato l’incubo dei derby, il giocatore che non mi fa dormire la notte per quanto lo odio, per quanto mi fa rosicare, per quanto je vorei mena’.
Perché, imputando il mancato decollo della sua carriera alla mancanza di spazio nella compagine capitolina più che a evidenti limiti di carattere tecnico, Sebastiano Siviglia ha maturato un odio irrefrenabile e devastante nei confronti della Roma.

Dovreste vederlo, nei derby, Sebastiano Siviglia.
Sebastiano Siviglia, quando gioca le stracittadine, ha la bava alla bocca e il coltello tra i denti.
Marca in maniera asfissiante, picchia, urla, sbraita, corre, recupera, si immola.
In alcune occasioni ricorda il miglior Beckenbauer.
E lo fa quasi solo contro la Roma, perché Sebastiano Siviglia odia la Roma.

Ricordo ancora lo scellerato derby perso per 3-0 nel 2006/2007.
Dopo la partita, Sebastiano Siviglia stava rientrando negli spogliatoi con tutti i suoi “compagni”, incrociando com’è ovvio le telecamere di Sky.
Mentre io ancora fissavo allibito le immagini accoltellarmi dallo schermo, Sebastiano Siviglia avvicinò il suo faccione rabbioso alla telecamera e urlò.

Bravi, lo vincete ‘sto Scudetto!

Io ero dolore, lui mi fece diventare disperazione.

E la cosa che non riesco ad accettare è proprio che, se io fossi della Lazio, adorerei Sebastiano Siviglia.

Share this...
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on RedditEmail this to someone

Commenta

comments

Rispondi a Claudio Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *