Unz-Un-Tataùnz-unz

Non è sentirsi sollevati in compagnia di un manuale di Politica Economica.
Non è alzarsi la mattina e desiderare ardentemente di avere subito qualcosa da fare.
Non è fermarsi dopo ogni tappa a scrutare con lo sguardo lontano. Non è quel “e ora?!”
Non è lamentarsi di una curva di impegni che tu stesso disegni come una funzione esponenziale.
Non è temere l’inattività, non è aver ansia di andare a letto la notte.
Non è volersi correggere, guardare al futuro in continuazione.
Non è “per adesso va bene così”, mai.

Oggi avevo voglia di essere incomprensibile. Invece mi sa proprio di essere stato fin troppo chiaro.
Votate Diliberto signori, io taglio la corda.

Share this...
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on RedditEmail this to someone

Commenta

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *