L’odore di chiuso pertinente al vicinato subsahariano

Sto tornando a casa dopo un esame, due ore di sonno sulle spalle – stanchissimo, ho solo voglia di mettermi a letto e recuperare il sonno perduto. Quasi non ci credo che sono arrivato, guardo verso la fine della strada e, miracolo!, un posto libero proprio davanti al cancello di casa! Faccio per entrarvi ma davanti a me si mette una donna sulla trentina, fa “no” con la mano ed indica un camioncino che sta per parcheggiare proprio dove stavo per mettermi io.

Ma vaffanculo!

…penso, e senza degnarla di uno sguardo faccio retromarcia e mi metto in un posto un po’ più indietro. Lei mi fa un gesto di scuse, preso da chissà quale forma di filantropia ricambio. Poi raccolgo a fatica le mie cose – a 23 anni mi fa già male il nervo sciatico – e mi avvio verso il cancello, quando la tizia in questione mi si para davanti e attacca a parlare.

“Ciao, scusami ma stiamo facendo i lavori e il camion doveva parcheggiare!”
“Non preoccuparti, non c’è problema.”
Ma vaffanculo, puttana!

“Abiti anche tu in questo condominio?”
“Eh già, scala A.”
Fatti i cazzi tuoi, puttana!

“Sai, mi sono trasferita da tre giorni con mio marito, siamo noi quelli che vi hanno rotto le scatole per mesi con i lavori!”
“Figurati, qualcosa dovevate pur fare.”
Eh già, peccato che gli operai iniziassero a trapanare solo ed esclusivamente nei miei giorni di riposo post-esame, con mie bestemmie mattutine annesse… puttana!

“Che bello vedere qualche giovane, ho visto tutti anziani!”
“Sì, siamo pochi ragazzi, della mia età soltanto tre.”
Se volevi un po’ di vita sei capitata nel posto sbagliato… ti risulta che via Domenico Jachino e dintorni siano famosi per la vita notturna, che manco l’Art Cafè? Puttana!

“A che piano abiti?”
“Al secondo, siete proprio sopra di me.”
E me ne sono accorto, con quegli operai casinisti e mattinieri… puttana!

“Io comunque sono più grande di te, immagino… ho trentatré anni!”
“Eh, io ventitré, comunque almeno c’è un po’ di vita in più.”
Sì, perché ti aspetti che una sera vi chiamerò per andare con la mia combriccola al concerto dei Mutilated Genitals al Traffic? Puttana!

“Va bene, allora ci si vede nei prossimi giorni!”
“Con piacere, buon establishing.”
Brava, fai la figura del perfetto vicinato in stile Queens… il cagnolino dove l’hai messo? Non mi vedrai più, e se ti vedrò ti eviterò, a meno che tu non voglia una nuova Erba!

[…]

Ah, dimenticavo… PUTTANA!

Post correlati secondo criteri di dubbia valenza scientifica

Commenta

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *