Berlusconi, riprenditi!

L’ex presidente del Consiglio dei ministri, Silvio Berlusconi, è da ieri ricoverato al San Raffaele di Milano per il malore occorsogli durante un comizio. Casualmente, a causa dell’incidente è stato rinviato al primo dicembre prossimo il processo che vede imputati, fra gli altri, Silvio Berlusconi stesso e Fedele Confalonieri per presunte irregolarità nella compravendita di diritti televisivi e cinematografici da parte di Mediaset. Ma questa, bambini, è un’altra storia. Torniamo al malore: immediato il cordoglio da parte di entrambi gli schieramenti politici, che hanno prontamente manifestato solidarietà nei confronti del nostro pluri-indagato ex Premier. Io, personalmente, avrei preferito che le reazioni fossero più oneste e coerenti con le idee degli esponenti politici.

PRODI: “Vaffanculo!, non poteva capitargli sei mesi fa, così perdeva un po’ voti, il bastardo?! Questo infame ha sette vite!”.

BONDI: “Aaaaargh! Nooooo! Nooooo! Silvio NOOOOO!”

DILIBERTO: “Aspettavo da una vita questo momento. Oggi è un giorno fondamentale per la democrazia e per lo slacciamento dal filo-americanismo.”

FOLLINI: “Finalmente posso dirlo: VIVA IL COMUNISMO!”

BERTINOTTI: “Quell’idiota non ne fa una giusta. Non è manco capace di morire per bene.”

CESA: “Manifestiamo rispetto e fedeltà all’onorevole Silvio Berlusconi, smarcandoci però dal tipo di malore che ha avuto, che non consideriamo coerente con la linea politica moderata e cristiana che stiamo portando avanti.”

CAPEZZONE: “Penso fortemente che il signor Berlusconi debba farsi una bella canna. Il suo malore indica perfettamente che in Italia c’è bisogno di un’organizzazione sanitaria laica, socialista, liberale e radicale.”

CALDEROLI: “Non vedo, onstamente, perché Berlusconi debba essere ricoverato come un qualsiasi terrone che ruba profitti al Triveneto. Padania libera!”

DI PIETRO: “Benzo ghe ‘o signur Berlushcone zia nu’ personagge politicu imburdande e ghe agg’aspetta’ che s’aricchiappi preshto.”

ALEMANNO: “Gulp gasp arf Viva Il Duce sbluf splash arf!”

Share this...
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on RedditEmail this to someone

Commenta

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *