C’è tanto da imparare

Ci sono ancora tante cose che, dopo 23 anni di vita, riescono a stupirmi, cose che non riesco ancora a capire.
Non capisco perché i Dream Theater abbiano un contratto discografico e io neanche un Co.Co.Co. o un lavoro a tempo determinato e sottopagato.
Non capisco perché 1984 di Orwell e Brave new world di Huxley non siano ancora stati adottati come manuali di storia contemporanea.
Non capisco perché il Mago Guarda di Trastevere non giri con il Cayenne.
Non capisco perché Roberto Mancini abbia il patentino per allenare in serie A e io neanche quello per il 125.
Non capisco perché i Comunisti Italiani non abbiano ancora la maggioranza assoluta.
Non capisco perché Berlusconi debba vivere cent’anni e Berlinguer solo sessantadue.
Non capisco perché il silenzio mi faccia molto più male di tante parole aspre e violente.
Non capisco perché Vittorio Feltri sia ancora vivo. Anzi, per la verità non riesco ancora a capire perché sia nato.
Non capisco perché continui, in qualche modo, diretto e non, a sperare.

Post correlati secondo criteri di dubbia valenza scientifica

Commenta

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *